Dove ti vorresti allenare col tuo Personal Trainer

La sindrome del Piriforme e la sciatica cronica!

La sindrome del Piriforme e la sciatica cronica!

QUANDO LA SCIATALGIA E’ COLPA DEL PIRIFORME

La sciatalgia non è una patologia rara nella popolazione (circa il 40% ne soffre) e anche coloro che praticano sport o si dedicano all’esercizio fisico non ne sono immuni. Quindi non sei l’unico sfortunato…

Si tratta di un dolore che parte dalla bassa schiena e raggiunge,quando è più grave, la gamba se non addirittura il piede, e questo avviene per la compressione del nervo sciatico che ne causa l’infiammazione.

Di solito te ne accorgi quando, non riesci a stare seduto, non riesci a camminare, non puoi appoggiare il tallone a terra e stai bene solo se da sdraiato ti metti un cuscino sotto il ginocchio.

La sciatalgia può essere provocata da un’ernia discale e da altre problematiche che interessano le strutture che hanno rapporti con il nervo sciatico.

La sciatica può definirsi “anomala” quando originata dall’eccessiva rigidità del muscolo piriforme, che può comprimere il nervo sciatico, scatenando dolori e parestesie ai glutei e alla parte posteriore dell’arto inferiore.  Si verifica così un intrappolamento del nervo sciatico mentre passa adiacente al piriforme, muscolo che, ricordiamo, è situato nello strato profondo della zona glutea.

Se toccando il muscolo piriforme senti come un pietra allora non ci sono dubbi, è infiammato.

La cosiddetta “sindrome del piriforme” fu già descritta nel 1928 e oggi uno studio recente su 240 pazienti sofferenti di sciatalgia, ha rivelato come la sindrome del piriforme sia presente nel 40 % dei soggetti. Tale sofferenza può quindi anche essere causata da un eccessivo tono di questo muscolo .

Quali sono le cause scatenanti della sindrome del piriforme?

Sono varie e tra le principali vanno citate quelle infiammatorie a livello delle pelvi, infiammazione che rende il muscolo rigido. Tale sindrome può essere causata anche dalla compressione del nervo sciatico, nel caso questi attraversi il ventre muscolare del piriforme.

Questa sintomatologia si manifesta con dolore e parestesie al tratto lombare, alla regione dei glutei, alla porzione posteriore della coscia e della gamba, alla pianta del piede. E’ possibile anche riscontrare dei deficit motori e un rigonfiamento che va dal sacro al grande trocantere.

Quali sono i trattamenti ?

Fra i vari trattamenti che si possono individuare per migliorare la situazione viene suggerita la disattivazione dei trigger point ( attraverso la fibrolisi) e lo stretching del muscolo piriforme.

 

Se vuoi saperne di più…

Condividi
Scritto da Stefano / 51 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

""